Mercoledì, 15 Gennaio 2014 16:53

Editoriale Settembre Dicembre 2013

Scritto da Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Mentre andiamo in stampa il Punto Familia conclude gli eventi celebrativi del 50° anniversario con una conferenza cittadina, nel solco di una tradizione consolidata: sindaco e vescovo di Torino in dialogo sul valore e sul senso della famiglia. Tradizione abbandonata da diversi anni, quando si è avuta la percezione che il tempo delle pubbliche conferenze fosse tramontato in favore dei talk show televisivi, che possono essere seguiti comodamente da casa. Questa volta non tanto la nostalgia del passato quanto la voglia di uscire allo scoperto ci ha spinti a replicare l’esperienza; e nel prossimo numero racconteremo agli amici lettori com’è andata.

Intanto non si può dire che

siamo rimasti arroccati nella gloriosa palazzina di via Casalis: dopo la festa del 2 giugno a Madonna delle Rose, la cui cronaca è già apparsa nello scorso numero, abbiamo offerto agli operatori (140 presenze) un Seminario di studio che si è svolto nella sede del Centro Relazioni e Famiglie del Comune di Torino, in via Bruino. Argomento: La fragilità della coppia. Fattori di rischio e fattori di prevenzione. Il resoconto a pag 12 e 13.

 

Rimanendo nei fatti di casa nostra, potete gustarvi la seconda puntata della ricostruzione storica dei primi 50 anni del Punto, così com’è uscita dalla penna di padre Muraro. Anche questa volta il nostro storico fa emergere il senso delle scelte di allora agganciandole agli eventi socio-culturali del tempo.

Chiudiamo questo anno nel ricordo mesto e pieno di gratitudine di Rosina Costa, nostra appassionata e fedele collaboratrice per molti anni insieme al marito Gino. Mamma sei volte, nonna undici volte nonché bisnonna, ha integrato questa esperienza familiare singolarmente ricca in una seria preparazione professionale, come insegnante e come consulente familiare, che ha messo a frutto svolgendo a lungo le lezioni di psicologia nei corsi di preparazione al matrimonio presso il nostro Centro. Numerose le pubblicazioni, sempre incentrate sui temi della relazione familiare: ricordiamo, tra i molti, L’arte di comunicare in famiglia, Sos coppia, Gesù comunicatore perfetto e infine Mio marito ha l’Alzheimer, toccante riflessione su quest’ultima dolorosa tappa della sua vita coniugale, affrontata con grande coraggio e fede nella Provvidenza. Il Signore l’ha chiamata a sé prima del suo Gino, da lei assistito con affetto e dedizione sconfinati.

Così, nel ricordo di Rosina e di tante altre belle figure del passato e del presente, guardiamo con fiducia al futuro augurando lunga vita al Punto Familia.
E, naturalmente, un 2014 ricco di grazia ai nostri fedeli lettori.

La Redazione

Letto 114362 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Gennaio 2014 17:20
Altro in questa categoria: E la storia continua »

9144 commenti

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.


Anti-spam: complete the task